Corsi Sicurezza per
specifica Abilitazione

OPERATORI ATTREZZATURE DI LAVORO

Il 12 marzo 2013 è entrato in vigore l’Accordo Stato Regioni del 22 febbraio 2012, che individua le attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, in attuazione dell’articolo 73, comma 5, del Decreto Legislativo 81/2008.

Dieffe organizza corsi di formazione e di aggiornamento progettati su misura per singola Azienda:

  • Addetti alla conduzione di Carrelli Elevatori semoventi con conducente a bordo (12 ore)
  • Addetti alla conduzione di Piattaforme di lavoro mobili elevabili (8÷10 ore)
  • Addetti alla conduzione di Gru per autocarro (12 ore)
  • Addetti alla conduzione di Gru mobili (14÷22 ore)
  • Addetti alla conduzione di Gru a Torre (12÷14 ore)
  • Addetti alla conduzione di Macchine movimento terra – Escavatori, Pale caricatrici, Terne, Autoribaltabili a cingoli (10÷16 ore)
  • Addetti alla conduzione di Pompa per calcestruzzo (14 ore)

Tutti i corsi saranno svolti esclusivamente presso le sedi del Cliente o presso apposite area delimitate all’interno dei cantieri, utilizzando unicamente le attrezzature messe a disposizione dall’Azienda.

RICHIEDI
INFORMAZIONI

Vuoi avere maggiori informazioni? Compila il form e verrai contattato dal nostro team

Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio e deve essere un indirizzo email valido
Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio
processing...

Richiesta in elaborazione

OBIETTIVO

L’obiettivo del corso è quello di formare e abilitare i lavoratori incaricati dall’azienda alla conduzione di attrezzature di lavoro specifiche, nel rispetto di quanto previsto dalla normativa vigente.

DESTINATARI

Il corso si rivolge agli operatori del settore e a quei lavoratori interessati ad acquisire l’abilitazione. I partecipanti ai corsi dovranno essere maggiorenni, in buono stato di salute e se dipendenti, dovranno risultare idonei alla mansione. Gli stranieri dovranno essere perfettamente in grado di parlare e comprendere la lingua Italiana.
I lavoratori che alla data di entrata in vigore dell’Accordo Stato Regioni (12/03/2013) sono incaricati dell’utilizzo delle attrezzature specificate, dovranno effettuare i relativi corsi di formazione entro il 12/03/2015.

CONTENUTI , DURATA E COSTI

Per quanto riguarda l’architettura dei corsi, ciascun percorso formativo relativo alla specifica attrezzatura è suddiviso in:

  • Un breve Modulo Giuridico – Normativo sulla normativa generale in materia di sicurezza nell’utilizzo delle attrezzature di lavoro e sulle responsabilità dell’operatore;
  • Un Modulo Tecnico sulle caratteristiche tecniche dell’attrezzatura di lavoro e delle sue componenti;
  • Un Modulo Pratico di esercitazione sulle modalità operative di utilizzo dell’attrezzatura, la cui durata dipende ulteriormente dalle specificità dell’attrezzatura stessa.

Le attrezzature simili hanno un Modulo Giuridico – Normativo comune che deve essere effettuato una sola volta a fronte di attrezzature omogenee e, pertanto, questo modulo non deve essere ripetuto nella formazione. Il Modulo Tecnico, in alcuni casi, è comune a più attrezzature. Durante le sessioni formative pratiche ciascun partecipante dovrà essere dotato obbligatoriamente dei propri DPI (abbigliamento idoneo, casco, guanti, scarpe antinfortunistiche) e cartellino di riconoscimento.

VERIFICA E ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

Al termine del modulo teorico si svolgerà una prova intermedia di verifica consistente in un questionario a risposta multipla. Il superamento della prova, che si intende superata con almeno il 70% delle risposte esatte, consentirà il passaggio al modulo pratico specifico. Il mancato superamento della prova comporta la ripetizione dei due moduli. Al termine del modulo pratico avrà luogo una prova pratica di verifica finale, consistente nell’esecuzione di almeno due manovre pratiche tra quelle previste come programma del corso. Tutte le prove pratiche devono essere superate. Il mancato superamento della prova di verifica finale comporta l’obbligo di ripetere il modulo pratico.

L’esito positivo delle prove di verifica intermedia e finale, unitamente a una presenza pari ad almeno il 90% del monte ore, consente il rilascio, al termine del percorso formativo, dell’attestato di abilitazione.

OBBLIGHI E SANZIONI PER L’INADEMPIMENTO

Il Testo Unico Sicurezza, prevede l’obbligo specifico in capo al Datore di Lavoro di assicurare che ciascun lavoratore riceva una formazione sufficiente ed adeguata in materia di salute e sicurezza. Il mancato adempimento di tale obbligo costituisce reato per il Datore di Lavoro ed il Dirigente, sanzionato con l’arresto da tre a sei mesi, o con l’ammenda da € 2.500 a € 6.400. In caso di incidente può comportare inoltre l’imputazione dell’azienda ai sensi del D.lgs 231/01 con sanzioni pecuniarie ed interdittive elevatissime.

Top