30

30 gennaio 2018

Una vita tra malto e luppolo: cosa fa e come si diventa un Sommelier della Birra

Il settore brassicolo è in continua crescita e tra i mestieri ad esso legati, oltre ai “classici” Mastro Birraio e Publican, si affaccia oggi una professione nuova, quella del Sommelier della Birra. Ecco che compiti svolge e quali competenze sono richieste per fare carriera.

Che cosa fa un Sommelier della Birra professionista?

Il Sommelier della Birra, detto anche Beer Sommelier all’inglese o Biersommelier alla tedesca, è una figura professionale comparsa sul mercato del lavoro piuttosto di recente, affiancandosi a quella più conosciuta e diffusa, ovvero il Sommelier del Vino.

Semplificando ai minimi termini, si potrebbe dire che il Sommelier della Birra svolge gli stessi compiti di quello del vino, ma con il prodotto birra, appunto. Questa spiegazione risulta però un po’ riduttiva, in quanto il mondo brassicolo, così come quello enologico, rappresenta un vero e proprio universo sconfinato che racchiude in sé aspetti storici, culturali, tradizionali, e che richiede un aggiornamento costante per restare al passo con le nuove produzioni, l’innovazione tecnologica e gli ultimi trend di mercato.

Un bravo Beer Sommelier:

  • Conosce gli aspetti storici e culturali legati al mondo brassicolo
  • Conosce la birrografia, la geografia della birra, ed è in grado di guidare gli appassionati alla scoperta dei prodotti caratteristici di ogni nazione
  • Sa degustare il prodotto analizzando e riconoscendo le caratteristiche organolettiche
  • Sa spillare correttamente la birra secondo le diverse tecniche esistenti
  • Sa come servire in maniera adeguata il prodotto, scegliendo il giusto bicchiere, la giusta temperatura e, soprattutto, realizzando il “cappello di schiuma”, essenziale per proteggere la bevanda dall’aria
  • Sa analizzare la birra dal punto di vista chimico e microbiologico
  • È in grado di offrire consulenze professionali ai produttori, siano essi birrai artigiani o realtà industriali e, assistendoli nella scelta delle materie prime, dei metodi di lavorazione e delle modalità di presentazione e promozione del prodotto
  • Affianca il consumatore prima e durante la degustazione, guidandolo nella scelta e accompagnandolo alla scoperta delle caratteristiche e della storia del prodotto che sta bevendo
  • È un esperto di food-pairing, sa quindi creare abbinamenti perfetti tra cibo e birra

Un Sommelier della Birra professionista può trovare molteplici sbocchi occupazionali:

  • Può lavorare come sommelier professionista all’interno di Brewpub, Birrerie e Beer Restaurant
  • Può inserirsi come beer sommelier in Ristoranti, Hotel e Catene Alberghiere, Villaggi Turistici e Navi da Crociera
  • Può operare come consulente esperto per Birrifici Artigianali, Produttori di Birra a livello industriale, o all’interno del canale HO.RE.CA.
  • Può aprire la propria attività imprenditoriale di settore, grazie ai corsi professionali che comprendono, oltre alla qualifica, anche il rilascio dell’Abilitazione Ex REC SAB

Come si diventa un Beer Sommelier?

Sono ormai finiti i tempi in cui era il vino ad essere il re indiscusso della tavola. Oggi siede accanto a lui sul trono la regina birra, prodotto una volta abbinato esclusivamente a piatti “poveri”, come wurstel, crauti o pizza, ma che oggi entra anche all’interno dei ristoranti più raffinati, accompagnando i piatti dell’alta cucina.

Lo dimostra una recente indagine del Gambero Rosso, secondo cui sono ormai oltre 200 i locali recensiti in Italia a presentare la carta delle birre all’interno della propria offerta eno(e birro)gastronomica.

Per guidare il cliente nella scelta del giusto abbinamento, questi locali richiedono la presenza della figura di un Sommelier dedicato alla Birra, a patto che sia un professionista adeguatamente formato. La degustazione della birra è infatti una vera e propria arte, richiede passione e un talento naturale, ma anche una preparazione tecnica imprescindibile, competenze che vanno affinate con lo studio sia teorico che pratico, e con l’esperienza.

Per potersi proporre in qualità di Beer Sommelier professionista a Birrifici, Locali e Ristoranti, o per offrire un servizio di consulenza ad aziende del settore, è necessario possedere una qualifica spendibile e riconoscibile come tale, che attesti la padronanza di molte competenze. Per dare un’idea di cosa sia necessario conoscere, riportiamo di seguito alcune delle tematiche affrontate durante il Corso per la Qualifica Professionale di Beer Sommelier, il primo riconosciuto e spendibile in tutta l’Unione Europea:

  • Birrografia e Storia della birra
  • Materie prime: analisi, scelta e degustazione
  • Tipologie di birra e metodi di produzione
  • Tecniche di degustazione e abbinamento
  • Tecniche di spillatura
  • Come servire la birra
  • Laboratorio di chimica e microbiologia
  • Difetti della birra
  • Aspetti nutrizionali della birra
  • Alterazioni microbiologiche
  • Pulizia e manutenzione di un impianto di spillatura
  • Procedure HACCP e igiene del lavoro
  • Marketing e comunicazione
  • Competenze imprenditoriali
  • Trend del mercato brassicolo

Vuoi Diventare un Sommelier della Birra professionista?

Compila il form e riceverai subito un’email con ogni dettaglio sul Corso per la Qualifica di Beer Sommelier.

Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio e deve essere un indirizzo email valido
processing...

Richiesta in elaborazione

Top