27

27 settembre 2017

Taliana: “Dal 4.0 nuove opportunità per una filiera made in Italia da 134 miliardi”

INDUSTRIA DEL CIBO: IL MARKETING? È DIGITALE.
A PADOVA LA FINALE DEL PRIMO “TALENT FOR FOOD

Venerdì 29 settembre la prova di cooking dal vivo eleggerà il vincitore del food contest nazionale ideato da Confindustria Padova con AIFB e DIEFFE: specialità alimentari e viralità dei blogger per raggiungere nuovi target di consumatori. In gara i cinque finalisti selezionati tra 30 food blogger di tutta Italia sulla base di ricette regionali reinventate con le specialità dei produttori veneti. Intervengono tra gli altri gli assessori veneti Donazzan e Pan e il presidente camerale Zilio. Veneto terza «food valley» con un volume d’affari di 14,7 miliardi

Conto alla rovescia per “Talent for Food”, il primo food contest in Italia dedicato alle eccellenze della filiera agroalimentare, promosso dalla Sezione Alimentari di Confindustria Padova in collaborazione con Associazione Italiana Food Blogger (Aifb) e DIEFFE Accademia delle Professioni. Obiettivo esplorare le nuove frontiere del marketing, promuovere la conoscenza (e l’export) delle specialità locali, allargare la platea di consumatori finali grazie alla viralità dei food blogger, vere icone social capaci di inchiodare ogni giorno ai fornelli milioni di utenti. Dando ulteriore impulso a un settore che guida la ripresa (+6,9% la produzione a luglio, meglio dell’intera industria).

Dopo aver intercettato l’interesse di 30 food blogger di tutta Italia, dal Friuli alle Marche alla Sicilia, cimentatisi nella creazione di 40 nuovi piatti della tradizione culinaria regionale, reinterpretati con gli ingredienti del paniere veneto, la giuria del talent ha selezionato gli autori delle cinque migliori ricette. I nuovi guru del cibo 4.0 si sfideranno in una prova finale di cooking dal vivo con le specialità di quattordici aziende venete di produzione e trasformazione alimentare: dalle farine alla birra, all’olio dei Colli Euganei ai salumi.

La finale di “Talent for Food” si svolgerà venerdì 29 settembre, dalle ore 18.00, nella sede di DIEFFE Accademia delle professioni a Noventa Padovana (via Risorgimento, 29 – Pd).
Dopo il saluto di Giovanni Taliana, presidente delle industrie alimentari di Confindustria Padova, seguirà la presentazione dei food blogger finalisti e la prova di cooking dal vivo: preparazione degli ingredienti, cottura e impiattamento, sotto lo sguardo attento della giuria.
A sfidarsi saranno quattro piatti frutto della creativa contaminazione regionale: “Cjarsons con ripieno alla padovana” proposto da Annalisa Sandri del blog mancailsale.it (Udine), gli “Spaghetti alla chitarra” di Martina Olivieri del blog ricettedilibellula (Teramo), “Scrippelle mbusse” di Laura Gioia food blogger di essenzadivaniglia.it (L’Aquila), “Baccalà alla trasteverina” della romana Silvia Ferrante (silviaferrante.com).
Seguirà la proclamazione del vincitore e la premiazione, con gli assessori veneti alla formazione e al lavoro Elena Donazzan e all’agricoltura Giuseppe Pan, Fernando Zilio presidente Camera di Commercio di Padova, Federico Pendin presidente DIEFFE Accademia delle Professioni, Anna Maria Pellegrino presidente Associazione Italiana Food Blogger.
Al primo classificato un weekend termale per due, al secondo un corso di cucina presso DIEFFE e al terzo un paniere di prodotti delle aziende venete che hanno messo a disposizione dei blogger le ‘mistery box’ di specialità tipiche locali. Sono: Agugiaro & Figna, Asiago Food, Az. Agr. Conte Emo Capodilista, Birrificio Antoniano, Bovis, Diemme Industria Caffè Torrefatti, Francesco Barduca, Lattebusche, Martelli Salumi, Molino Rossetto, Polo, Rossato, Società agricola Tesa, Valbona. Il premio per la migliore fotografia è già stato assegnato alla food blogger vicentina Daniela Boscariolo (“timoelenticchie”).

Giovanni Taliana

«Da Padova parte un forte segnale di innovazione per una filiera di punta del made in Italy con un giro d’affari di 134 miliardi, 14,7 miliardi solo in Veneto – dichiara Giovanni Taliana, presidente della Sezione Alimentari di Confindustria Padova -. Vogliamo accompagnare l’industria del cibo nell’era digitale e delle nuove opportunità 4.0. La comunicazione social sta cambiando il rapporto con i fornitori e i consumatori finali, con ampi margini di crescita per i consumi interni e sui mercati. Perciò è fondamentale aiutare le aziende a comprenderne i linguaggi e a presidiarli per valorizzare un patrimonio fatto di qualità, tradizione, tipicità legate ai territori, elevanti standard di produzione, selezione di materie prime e sicurezza alimentare. Il successo del Talent ha superato le nostre aspettative. Da qui l’impegno a proseguire aggregando l’intera filiera agroalimentare, dal settore primario al produttivo alla distribuzione, per mettere in campo strategie comuni, allargare consumo di qualità e orizzonti di mercato».

«Le nuove forme di comunicazione aprono opportunità enormi per il settore alimentare – dichiara Anna Maria Pellegrino, presidente Associazione Italiana Food Blogger -. La collaborazione di Confindustria Padova con il mondo dei blogger è un’intuizione geniale che ha il merito di spingere le imprese medie e piccole ad interagire con i professionisti delle nuove piattaforme web, da Instagram a Facebook, promuovere i loro prodotti con approcci immediati ed emozionali. Il talent ha permesso ai food blogger di testare la bontà dei prodotti forniti e diventarne i primi testimonial. È il futuro del marketing e del marketing territoriale per raccontare storia, saperi, esperienze e prodotti».

pellegrino
Federico Pendin

«Siamo onorati di ospitare questo progetto strategico che mette in relazione le eccellenze del territorio padovano e i più dinamici attori della comunicazione digitale, i food-blogger, in uno show all’insegna di gusto e creatività che coniuga marketing e digital pr – sottolinea Federico Pendin, presidente DIEFFE -. Ogni anno oltre duemila persone passano dalle nostre aule e laboratori per costruire e consolidare il loro futuro nel food&beverage. La nostra expertise sarà al servizio di questo evento che vede il contributo in prima linea di docenti e allievi che affiancheranno i food blogger realizzando menù degustazione per tutti gli ospiti della serata con gli stessi ingredienti della ‘mistery box’ riservata al cooking contest».

TALENT FOR FOOD: IL CONTEST MADE IN PADOVA. Ricette postate sul web dai food blogger di tutta Italia sono le protagoniste del primo “Talent” italiano dedicato alle tipicità regionali, ideato e organizzato dalla Sezione Alimentari di Confindustria Padova con l’Associazione Italiana Food Blogger (Aifb) e DIEFFE Accademia delle Professioni.
Due le prove del Talent. La prima sul web per i food blogger ammessi al contest, chiamati a descrivere e fotografare originali ricette della tradizione culinaria regionale reinterpretate con i prodotti tipici forniti dalle aziende alimentari di Confindustria Padova, abbinati ad almeno un ingrediente della corte veneta (pollo, coniglio, faraona) reperito nelle regioni di provenienza dei blogger. La prova finale è il cooking contest dal vivo tra le migliori ricette postate che si sfideranno il 29 settembre a Padova presso la sede di DIEFFE (Noventa Padovana).
Il comitato scientifico di “Talent for Food” è composto da Giovanni Taliana presidente Sezione Alimentari di Confindustria Padova, Anna Maria Pellegrino presidente Associazione Italiana Food Blogger, Claudio Crivellaro presidente Unione Cuochi del Veneto, Federico Pendin presidente DIEFFE Accademia delle Professioni, Flavio Callegari Food&Beverage Manager DIEFFE Accademia delle Professioni, Rino Dal Pos Confindustria Padova.

LE FOOD BLOGGER FINALISTE

Annalisa Sandri, di Udine, avvocato per professione e food blogger per passione, dal 2014 gestisce il blog “Manca il Sale – blog di cucina per indecisi”, sogno nel cassetto per valorizzare la passione per la cucina sbocciata dopo un primo corso di cooking.

Laura Gioia, di L’Aquila, mamma e moglie, aspirante cuoca e apicoltrice neofita. Essenza di Vaniglia è il racconto della passione per la cucina naturale, autentica, fatta in casa. Uno spazio dedicato non solo alle ricette, ma anche all’orto, alla campagna, ai prodotti della terra d’origine.

Martina Olivieri, 32 anni, di Teramo, una laurea in comunicazione, nel 2013 ha affidato allo spazio virtuale del blog Le ricette di Libellula la passione per la cucina e le ricette tramandate in famiglia. Con 39.347 Like su Facebook, ha già partecipato e vinto contest on line.

Silvia Ferrante, 38 anni, romana, una passione per la cucina iniziata alla fine delle superiori, ha aperto nel 2012 l’omonimo blog, che alimenta con ricette della tradizione rivisitate con creatività, alla scoperta di nuovi gusti e sapori, e grazie alla passione per la fotografia.

Daniela Boscariolo, di Vicenza, già vincitrice di contest, ha aperto il blog Timo e lenticchie nel 2015 per condividere l’entusiasmo per la cucina vegetariana e glocal, capace di riscoprire la cucina dei nonni portando in tavola cibi integrali, semplici, biologici.

INDUSTRIA DEL CIBO PUNTA MADE IN ITALY. VENETO TERZA REGIONE.
L’industria agroalimentare è un settore strategico del made in Italy. La produzione è stimata quest’anno in 134 miliardi di euro, l’export in 31,6 miliardi. Il Veneto è la terza regione (dopo Lombardia, Emilia Romagna) con un fatturato stimato in 14,7 miliardi, export pari a 5 miliardi. Con 906 unità di produzione e trasformazione alimentare e oltre seimila addetti, Padova è la terza provincia del Veneto (dopo Treviso, Verona). Nel 2016 l’export food&beverage ha sfiorato i 507 milioni di euro, con una crescita del 15,5% rispetto al 2015 (Veneto +6,6%).

Top