17

17 Febbraio 2020

Birra dell’Anno 2020: Classifica Ufficiale e Menzioni d’Onore

Va a Ritual-Lab il titolo di Birrificio dell’Anno 2020, record di premi per CR/AK con 11 riconoscimenti. Tra gli allievi dell’Accademia otto birre premiate, sempre sul gradino più alto del podio il Docente Nicola Coppe con Bionoc’

Proclamati i vincitori della quindicesima edizione di Birra dell’Anno 2020, il più importante concorso brassicolo nazionale che premia le birre d’eccellenza del bel paese e il migliore birrificio d’Italia.

Nel corso della giornata di sabato 15 Febbraio sono stati consegnati i premi ai vincitori del Concorso Birra dell’Anno: i giudici dopo aver degustato le 2145 birre iscritte alla competizione, hanno assegnato il trofeo alle tre birre migliori per ogni categoria, oltre ad una menzione d’onore riservata alle quarte e quinte classificate. Sono 126 le birre premiate.

Il concorso, organizzato dall’associazione di categoria Unionbirrai con il supporto di Italian Exhibition Group – Fiera di Rimini ha visto anche quest’anno la partecipazione come giudici dei più autorevoli esperti provenienti da ogni parte del mondo.

Ritual Lab è il miglior birrificio artigianale italiano del 2020 aggiudicandosi il  titolo di Birrificio dell’Anno, ottenendo la migliore sommatoria di punteggi, secondo posto (ufficioso) per i veneti Cr/ak, già Birrificio dell’Anno 2018, per loro il “mostruoso” record di riconoscimenti totali anche in questa competizione, ben undici.

Moltissimi gli (ex) allievi dell’Accademia che hanno partecipato al Concorso, entrando a pieno titolo nel palmares dei migliori produttori del panorama brassicolo Italiano attuale. A fianco a loro anche alcuni tra i docenti, che con le loro proposte hanno primeggiato nelle rispettive categorie di gara.
Un anno di straordinarie soddisfazioni per l’Accademia che vede Birrai Artigiani e docenti con i rispettivi birrifici sul podio di Birra dell’Anno.

Ecco la classifica ufficiale completa, contrassegnati con una i birrifici già convenzionati con l’Accademia per gli Stage e con una i Birrifici di allievi (o Docenti) vincitori a Birra dell’Anno 2020:

cat. 1 – birre chiare, bassa fermentazione, basso grado alcolico, di ispirazione tedesca e ceca (german e bohemian pilsner)

1 – Birra Mastino – 1291
2 – Vetra – Vetra Pils
3 – The Wall – Pills
Menzione a Birrificio Legnone – Testa Di Malto
Menzione a Altotevere – A-T Pils

cat. 2 – birre chiare, bassa fermentazione, basso grado alcolico, di ispirazione europea (european lager, helles, zwickl, keller, dortmunder export)

1 – Birracruda – Helles
2 – Lzo – Cima
3 – Almond ’22 – Oro dei Poveri
Menzione a Opperbacco – Rusthell
Menzione a Elvo – Helles

cat. 3 – birre chiare ed ambrate, bassa fermentazione, da basso ad alto grado alcolico, caratterizzate dall’evidente presenza di luppolo d’aroma e d’amaro di ispirazione americana (hoppy lager, imperial hoppy lager)

1 – Birrificio La Piazza – American Jasper
2 – Birrificio Lariano – Bassa Marea
3 – Croce di Malto – German Wave
Menzione a Soralamà – Bitrex California
Menzione a Birrificio Artigianale Lievito e Nuvole – Hop2Space

cat 4 – birre chiare e ambrate, alta fermentazione, basso grado alcolico di ispirazione anglosassone (english golden ale, english pale ale)

1 – Barbaforte – San Lorenzo
2 – Fabbrica della Birra Perugia – Golden Jazz
3 – Birrificio Alveria – Blonde Ale
Menzione a Birra dell’Eremo – Nobile
Menzione a Foglie d’Erba – Haraban

cat. 5 – birre chiare e ambrate, fermentazione ibrida, basso grado alcolico di ispirazione tedesca o americana (kolsch, alt, california common, cream ale)

1 – Birra Elvo – Alterelvo
2 – Birrificio La Villana –  Frisco
3 – Birrificio Altavia – Mukkaevia Vol.2
Menzione a Fabbrica della Birra Perugia – Don
Menzione a Mfb Manfattura Birre Bologna – Kappa

cat. 6 – birre ambrate e scure, bassa fermentazione, basso grado alcolico di ispirazione tedesca (vienna, marzen, monaco, schwarz, dark lager)

1 – Les Bières du Grand St. Bernard – Balance
2 – Birrone – Scubi
3 – Couture – Vienna
Menzione a Birrificio 4 Mori – Pozzo 9
Menzione a Batzen – Dunkel

cat. 7 – birre chiare, ambrate e scure, bassa fermentazione, alto grado alcolico di ispirazione tedesca (bock, doppelbock, eisbock, hellerbock, maibock, strong lager)

1 – Birracruda – Bock
2 – Mukkeller – Wizzi
3 – Mastino – San Zen
Menzione a Batzen – Bock
Menzione a Oxiana – Hotbock

cat. 8 – birre ambrate, alta fermentazione, basso e medio grado alcolico, di ispirazione britannica (mild, british bitter, extra special bitter, irish red ale, british brown ale)

1 – Fabbrica della Birra Perugia – Cosmo Rosso
2 – Birrificio Petroniano – Magda
3 – Birrificio L’Orso Verde – Backdoor
Menzione a Birra Del Bosco Foxtail
Menzione a Ofelia – Nevermild

cat. 9 – chiare e ambrate, alta fermentazione, basso/medio grado alcolico, luppolate, di ispirazione anglosassone (english ipa)

1 – Beer In – Hop Hop
2 – Fabbrica della Birra Perugia – Suburbia
3 – Il Mastio – Mabon
Menzione a B Four Beer – Devil
Menzione a Birra Bellazzi – Soccia Vez

cat 10 – chiare, ambrate e scure, alta fermentazione, basso grado alcolico, luppolate, di ispirazione angloamericana (session apa, session aipa, session ipa)

1 – Hammer – Mini
2 – Altotevere – Mercy
3 – Crak – Mundaka
Menzione a Ritual Lab – Nerd Choice
Menzione a Argo – Turtle Bay

cat. 11 – chiare e ambrate, alta fermentazione, basso grado alcolico, luppolate, di ispirazione americana (american pale ale)

1 – Ritual Lab – Head Space
2 – Birrificio Porta Bruciata – La Pallata
3 –  Birrificio Dell’etna – Ulysses

cat. 12 – chiare e ambrate, alta fermentazione, medio grado alcolico, luppolate, di ispirazione americana (american ipa)

1 – Birrificio Lariano – American Hype
2 – Birrificio Argo – Hoppy Wan Kenobi
3 – Crak – American Ipa Mosaic Tap Crak
Menzione a Altotevere – Freezo
Menzione a The Wall – Firewitch

cat. 13 – birre chiare e ambrate, alta fermentazione, alto grado alcolico, luppolate, di ispirazione angloamericana (double ipa, imperial ipa)

1 – Mc77 – Breaking Hops
2 – Pintalpina – Sbrega
3 – Birrificio Amerino – Masika
Menzione a Birrificio Lariano – Clube
Menzione a Ritual Lab – Too Nerdy

cat. 14 – birre chiare, alta fermentazione, basso e medio grado alcolico, con uso di frumento ed altri cereali, luppolate di ispirazione angloamericana (white ipa, american wheat)

1 – Birra Gaia – Grulla
2 – Porta Bruciata – Shantung
3 – Muttnik – Albina
Menzione a Birrificio Epica – Kore

cat. 15 – birre ambrate e scure, alta fermentazione, da basso ad alto grado alcolico, luppolate, di ispirazione angloamericana (red ipa, brown ipa, black ipa)

1 – Eastside – Sera Nera
2 – Vecchia Orsa – Rye Charles
3 – Rurale – Red Zeppelin

cat. 16 – birre chiare, ambrate e scure, alta fermentazione, da basso ad alto grado alcolico, luppolate, di ispirazione angloamericana (speciality ipa; rye ipa, belgian ipa, aipa e apa fermentate a bassa)

1 – Lambrate – Robb De Matt
2 – Birra Bellazzi – Red Hot Hops Chili Peppers
3 – Brewfist – Space Frontier
Menzione a Brewfist Caterpillar
Menzione a Birranova – Rye Action

cat. 17 – chiare e ambrate, alta fermentazione, massicciamente luppolate in aroma, di ispirazione statunitense (new england ipa)

1 – Crak – Giant Double Step
2 – Crak – Pianura Padana
3 – Crak – Plain of The Po

cat. 18 – strong ale di ispirazione angloamericana (english strong ale, american strong ale, scottish ale export, heavy scottish ale)

1 – Birrificio Artigianale Alba – Dogma
2 – Okorei – Tramalti
3 – Birra 100Venti – Sir Alestrong

cat. 19 – birre scure, alta fermentazione, basso grado alcolico, d’ispirazione anglosassone (porter, stout)

1 – Ritual Lab – Black Belt
2 – Foglie d’Erba – Hot Night At The Village
3 – La Birrofila – Last Out
Menzione a Birrificio Ventitrè – Urania
Menzione a Fabbrica della Birra Perugia – Chocolate Porter

cat. 20 – birre scure, alta fermentazione, basso grado alcolico di ispirazione americana (american porter, american stout)

1 – Mukkeller – Corva Nera
2 – Hammer – Bulk
3 – Birra Eretica – Dolcenera
Menzione a Birrificio dei Castelli – Calix Niger
Menzione a La Spezia Brewing Company – Scuriosa

cat. 21 – scure, alta fermentazione, alto grado alcolico di ispirazione angloamericana (robust/baltic porter, imperial porter, russian imperial stout)

1 – Ritual Lab – Papanero
2 – Mastino – Teodorico
3 – Hammer – Daarbulah
Menzione a Foglie d’erba – Hot Night At The Village Robust Porter
Menzione a Brewfist X-Ray

cat. 22 – alta fermentazione, alto grado alcolico di ispirazione angloamericana (barley wine, olde ale, american barley wine)

1 – Brewfist – Vecchia Lodi 2018
2 – Crak – Mansueto 2017
3 – Crak – Mansueto 2018
Menzione a Baladin – Xyauyù Kentucky 2016
Menzione a Almond ’22 – Oak

cat. 23 – birre chiare, ambrate e scure, alta fermentazione con lievito weizen, uso di frumento maltato, da basso ad alto grado alcolico di ispirazione tedesca (weizen, dunkelweizen, weizenbock)

1 – Batzen – Weisser Bock
2 – Birrificio Val Rendena – Brenta Brau Weizen
3 – Serra Storta – Bianca
Menzione a Sguaraunda/La Bergamasca – Weiss
Menzione a La Birrofila – Graz

cat. 24 – birre chiare, alta fermentazione, basso grado alcolico, con uso di frumento non maltato, di ispirazione belga (blanche, witbier)

1 – Mc77 – San Lorenzo
2 – Bibibir – Witaly
3 – Beha Brewing Company – Kermesse
Menzione a Mastino – Altaluna

cat. 25 – birre chiare, alta fermentazione, basso gradazione alcolica, di ispirazione belga (belgian blond, belgian pale ale)

1 – Birralfina – Annozero
2 – Filodilana – Beeela
3 – Alveria – Eclipse

cat. 26 – birre chiare e ambrate, alta fermentazione, da basso ad alto grado alcolico, di ispirazione belga (saison, biere de garde, farmhouse ale)

1 – Birrificio Amerino – Northup
2 – Diciottozerouno – Ocra
3 – La Spezia Brewing Company – Contadina

cat. 27 – birre chiare, alta fermentazione, alto grado alcolico di ispirazione belga (belgian golden strong ale, tripel)

1 – Opperbacco – Quis Ut Deus
2 – Manerba – The Belgian Queen
3 – B94 – Santirene
Menzione a Bibibir – Vedo Triplo
Menzione a Birrificio della Granda – Spirituale

cat. 28 – birre scure, alta fermentazione, alto grado alcolico di ispirazione belga (belgian dark strong ale, dubbel, quadrupel)

1 – Birrificio Artigianale Alba – Marte
2 – Retorto – Black Lullaby
3 – Kamun – Nucis
Menzione a Birrificio Del Forte – Regina del Mare
Menzione a La Birrofila – Jeivù

cat. 29 – birre chiare, ambrate e scure, alta o bassa fermentazione, da basso ad alto grado alcolico con uso di spezie

1 – Foglie d’Erba – Foglie di Tè
2 – Foglie d’Erba – Hot Night At The Village Breakfast Edition
3 – Mc77 – Fleur Sofronia
Menzione a Picobrew – Road To Vallonia Etichetta Arancione
Menzione a Il Conte Gelo – Nonno Gelo

cat. 30 – birre chiare, ambrate e scure, alta o bassa fermentazione, da basso ad alto grado alcolico con uso di caffè e/o cacao

1 – Mister B – Boodino
2 – Lambrate – Tiramisù Imperial Stout
3 – The Lure – Queen
Menzione a Crak – Moka Ciok
Menzione a Sagrin – Mattos

cat. 31 – birre chiare, ambrate e scure, alta o bassa fermentazione, da basso ad alto grado alcolico con uso di cereali speciali (compresi grani antichi)

1 – Terrantiga – Istadi
2 – Birrificio Birranova – Arsa
3 – Birra Magester – L’idea
Menzione a Croce Di Malto – Piedi Neri
Menzione a Bionoć – Birre Della Terra – Segalina

cat. 32 – birre chiare, ambrate e scure, alta o bassa fermentazione, da basso ad alto grado alcolico affumicate e torbate

1 – Birrificio La Gramigna – Diavola
2 – Les Bières Du Grand St. Bernard – Rauch
3 – Rurale – Smoky
Menzione  Eastside – Fumo Lento
Menzione  Labi – Smoke’n Roll

cat. 33 – birre chiare, ambrate e scure, alta o bassa fermentazione, da basso ad alto grado alcolico affinate in legno

1 – El Issor – Elatan Rrk
2 – Batzen – Gran Fumè Cuvee
3 – Baladin – Xyauyù Kioke
Menzione a Opperbacco – N.1
Menzione a Fabbrica della Birra Perugia – Santa Ila

cat. 34 – birre chiare, ambrate e scure, alta o bassa fermentazione, da basso ad alto grado alcolico con uso frutta

1 – Crak – Cantina Mirtilli
2 – Lariano – Mugnach
3 – Ofelia – La La Blend
Menzione a Eastside – Sour Side Sour Cherry
Menzione a El Issor – Agriotta

cat. 35 – birre chiare, ambrate e scure, alta o bassa fermentazione, da basso ad alto grado alcolico con uso di castagne

1 – La Ribalta – Iside
2 – Birrificio del Vulture – Druda
3 – Aleghe – La Brusatà
Menzione a Birrificio 4 Mori – Pozzo 3
Menzione a Beltaine – Beltaine Castagne Affumicate

cat. 36 – birre chiare, ambrate e scure, alta o bassa fermentazione, da basso ad alto grado alcolico con uso di miele

1 – Ibeer – Bee Bock
2 – Birra Elvo – Bock di Natale
3 – Benaco 70 – Honey Ale
Menzione a Birrificio Legnone – Molthoney
Menzione a Birrificio del Forte – Cintura d’Orione

cat. 37 – birre chiare, ambrate e scure, fermentazione alta, bassa o spontanea anche con uso di brettanomyces, da basso ad alto grado alcolico, caratterizzate dalle note acide  (sour ale)

1 – Bionoc – Albicoppe
2 – Opperbacco – Nature Pesca
3 – Crak – Cantina Pesche 2018
Menzione a Crak – Cantina Pesche 2017
Menzione a Ca’ del Brado – Cuvèe De Zrisa

cat. 38 – birre chiare, alta fermentazione, basso grado alcolico salate e/o lattiche di ispirazione tedesca (berliner, gose)

1 – Evoqe Brewing – Evoqesour #1
2 – Batzen – Gosexy
3 – La Buttiga Craft Brewery – Goslar 1826
Menzione a Evoqe Brewing – Luci Rosse

cat. 39 – birre chiare, ambrate e scure, alta o bassa fermentazione, da basso ad alto grado alcolico con uso di uva, mosto, vinacce, vino cotto di uve bianche (white italian grape ale)

1 – La Fenice – Brewine
2 – Birra Dell’eremo – Selva
3 – Filodilana – Fuori Dal Gregge
Menzione a Morgana – Wine Not?

cat. 40 – birre chiare, ambrate e scure, alta o bassa fermentazione, da basso ad alto grado alcolico con uso di uva, mosto, vinacce, vino cotto di uve rosse (red italian grape ale)

1 – Birra dell’eremo – Madra
2 – Birrificio Del Forte – Il Tralcio
3 – Mezzopasso – Biga Rosè
Menzione a Carrobiolo – Mo’ Scanzati Azzo!
Menzione a Birrificio Castagnero – H-Iga

Cat. 41 – Birre Chiare, Ambrate E Scure, Alta O Bassa Fermentazione, Da Basso Ad Alto Grado Alcolico Con Uso Di Uva, Mosto, Vinacce, Vino Cotto Di Uve Rosse O Bianche, Caratterizzate Dalle Note Acide  (Sour Italian Grape Ale)

1 – Opperbacco – Nature Terra Caprera
2 – Birrificio Italiano/Klanbarrique – Marzarimen
3 – Opperbacco – Nature Terra Fiore – Podere San Biagio
Menzione a Birra dell’Eremo – Selva Sour
Menzione a Opperbacco – Nature Terra Emidio Pepe

cat. 42 – birre chiare, ambrate e scure, alta o bassa fermentazione, da basso ad alto grado alcolico di ispirazione libera e non rientranti in nessuna delle precedenti categorie (extraordinary ale / extraordinary lager)

1 – Nemus – Flora
2 – Carrobiolo – Italian Tomato Ale
3 – Birra dell’Eremo – Onnetempo
Menzione a Croce di Malto – Helles Diablo
Menzione a Carrobiolo – Senatrix

Fonte unionbirrai.it

Non solo corsi, ma anche un servizio di consulenza strutturata nel settore brassicolo.

L’Accademia offre la possibilità per i propri studenti desiderosi di avviare una propria attività di rivolgersi a uno sportello gratuito di valutazione dei singoli progetti imprenditoriali, per valutare fattibilità e potenziale, con, inoltre, l’affiancamento di professionisti del settore per l’eventuale fase di start-up.

l servizi alle aziende del comparto birra che l’Accademia, con la sua business unit dedicata “Poles Consulting” offre sono molteplici e vanno dall’analisi di mercato alla realizzazione del business plan, dalla consulenza sull’impiantistica allo studio delle ricette (nel caso di birrifici e beer-firm), dall’utilizzo del birrificio per cotte pilota fino all’analisi dei più corretti abbinamenti drink/food, alla costruzione dei menu (per brewpub e beer-restaurant) alle tecniche di marketing, oltre all’affiancamento per l’applicazione delle procedure obbligate per normativa, protocollo HACCP e certificazioni alimentari.

Poles Consulting (DIEFFE) ha affiancato con le proprie consulenze alcuni tra i più conosciuti locali del territorio, come “CR/AK Brewery” (per lo sviluppo della linea food della TapRoom), “La Busa dei Briganti” Risto-Pub (per lo studio delle ricette delle loro Birre Agricole), fino a progetti internazionali come “TOP – taste of pasta Pty Ltd” a Brisbane, Australia, ristorante italiano specializzato in pasta fresca abbinata a birra artigianale italiana, o Andritz Group multinazionale austriaca affiancata per la formazione del personale in occasione del suo ingresso nel mercato della produzione di impianti per la birrificazione.

Top