04

4 marzo 2018

La Penn State University in visita alla DIEFFE:
a Verona per imparare la grande bellezza in cucina

Sabato 3 marzo un gruppo rappresentativo di docenti e allievi dell’Università della Pennsylvania ha visitato la sede veronese dell’Accademia delle Professioni DIEFFE, partecipando a una lezione demo sulla pasta fresca e la pasta ripiena. Presente ad accogliere la delegazione anche l’Assessore all’Istruzione del Comune di Verona, Stefano Bertacco.

Quale modo migliore di esplorare la cultura che ha reso celebre l’Italia nel mondo, se non quello di trascorrere un periodo di studio direttamente nel Bel Paese?
È questo il concetto che guida le attività didattiche della Penn State University, che da anni sceglie la città di Verona come luogo in cui far trascorrere ai propri studenti un semestre di studio della lingua e delle tradizioni italiane, grazie alla partnership con il centro di formazione linguistica Idea Verona.

A partire da quest’anno, accanto alle attività legate all’apprendimento dell’italiano, della storia della musica lirica e della storia dell’arte, gli studenti impegnati in questa esperienza potranno approfondire anche la grande bellezza della cultura enogastronomica italiana, grazie alla nuova collaborazione con l’Accademia delle Professioni DIEFFE.

L’Accademia affiancherà infatti Idea Verona per l’organizzazione e la realizzazione di tutte le attività, sia teoriche che pratiche, dedicate alla cultura culinaria italiana, con lezioni e laboratori di cucina, pasticceria, pizza e panificazione, sommellerie.

Per avere un assaggio in anteprima delle attività formative che gli studenti sperimenteranno durante il loro semestre a Verona, lo scorso sabato 3 marzo una delegazione della Penn State University ha trascorso la mattinata all’Accademia DIEFFE, in Stradone Antonio Provolo,  visitandone le aule e i laboratori ma, soprattutto, mettendo le mani in pasta, nel senso letterale del termine.

Dopo le presentazioni e i saluti di rito con Stefano Bertacco, Assessore all’Istruzione del Comune di Verona, e Diego Marchiori, direttore della sede veronese di DIEFFE, professori e studenti dell’Università americana sono stati guidati dai docenti head chef DIEFFE in una lezione demo sulla pasta fresca, in cui sono stati prodotti tre tipi di impasto con altrettanti formati e ricette, utilizzando ingredienti tipici del territorio, tra cui è spiccato il Valpolicella DOC, usato per realizzare le Tagliatelle al Sugo di Quaglia, Sedano Rapa e Riduzione di Vino Rosso.
Non è mancato, infine, uno spazio dedicato ai dolci classici della tradizione veronese, i Baci di Giulietta e Romeo, e alla sempre amatissima pizza.

Vuoi Diventare un Cuoco professionista?

Compila il form e riceverai un’email con ogni dettaglio sul Corso per la Qualifica Professionale di CUOCO.

Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio e deve essere un indirizzo email valido
Questo campo è obbligatorio
processing...

Richiesta in elaborazione

Top